Tag Archivio per: #fotografia

L’incubo di tutti gli sposi: venire male nelle foto

Gli sposi per il loro giorno più bello desiderano che tutto sia perfetto: dalla location agli abiti, fino alle immagini. Le foto, a distanza di anni, resteranno stampate sulle pagine dell’album, pronte ad essere sfogliate per rivivere quei magici istanti.

Uno dei più grandi incubi dei protagonisti, per questa ragione, è quello di essere immortalati e non venire bene. È per questa ragione che in tanti si chiedono, nei giorni antecedenti all’evento, come venire bene nelle foto matrimonio.

Siete alla ricerca di un fotografo matrimonio che possa catturare gli attimi del vostro giorno di nozze, incorniciati nella bellezza di suggestivi panorami partenopei? Rivolgetevi a Massimo Canfora, un professionista che si occupa di servizi fotografici per matrimoni.

  1. Stabilire un rapporto di fiducia con il fotografo

Il feeling è un fattore chiave per la buona riuscita del servizio. Un professionista che conosce gli sposi sa come venire bene nelle foto matrimonio. Il consiglio è quello di affidarsi a un fotografo professionista che possa mettervi a vostro agio durante il servizio. Incontratelo di persona anche prima del grande giorno in modo tale da creare un minimo di complicità!

  1. Riconoscere il vostro profilo migliore

Profilo destro o profilo sinistro? Ognuno di noi ne ha uno migliore. Sapere qual è potrà aiutarvi a non rimanere delusi. Il consiglio? Nei giorni che precedono le nozze divertitevi a immortalarvi in fotografie fatte con l’autoscatto o con l’aiuto del vostro fotografo quasi come se si trattasse di una prova prima del servizio ufficiale. Queste sessioni informali vi serviranno unicamente per capire qual è il lato di voi che appare meglio nelle foto così che il giorno del matrimonio non avrete alcun dubbio su come porvi di fronte all’obiettivo!

  1. Dimenticate ogni difetto

Troppo spesso ci si focalizza troppo sulle proprie imperfezioni fisiche dimenticando i punti di forza con il risultato che anche di fronte alla macchina fotografia verranno evidenziati solamente quelli.  Chi è ossessionato da quel chiletto di troppo o da una statura non proprio slanciata potrà trasformare queste caratteristiche in qualità vincenti. Tutto sta nella bravura del fotografo che, consigliandovi la giusta posa da adottare, riuscirà a estrarre il meglio di voi.

  1. Siate naturali

Essere il più naturali e spontanei possibile è il miglior consiglio che si possa dare per apparire al meglio in foto. Negli scatti di coppia lasciate che la vostra complicità si manifesti a ogni singolo click, evitando sorrisi artefatti e troppo tirati.

  1. Non Essere Ossessionati Dall’obiettivo

Non è necessario guardare dritti davanti all’obiettivo, a meno che il fotografo non ve lo chieda. Il primo trucco per essere belli davanti a quest’ultimo è quello di dimenticarne la presenza.

Massimo Canfora aiuta le coppie a sentirsi a proprio agio e a rilassarsi davanti all’obiettivo, adeguandosi alle loro personalità. Inoltre, Canfora è un pioniere del fotoreportage, noto soprattutto per la capacità di cogliere attimi unici in foto spontanee. Lo scatto giusto al momento giusto può rivelare un lato di voi nascosto e inaspettato… Potreste rimanere stupiti di come potete apparire naturali in foto!

Fissa un appuntamento:

081 769 00 89
338 27 52 590
magazine_m@libero.it

La scelta dei fiori per il matrimonio è fortemente influenzata dalla stagione nel quale verrà celebrato.

I futuri sposi che hanno scelto un mese primaverile sono a dir poco fortunati: proprio questo è il periodo dove si assiste alla maggior parte delle fioriture che potranno essere utilizzate per la creazione di decorazioni incantevoli.

  1. PEONIE

Sono uno dei fiori preferiti dalle spose e non è difficile capire perché! Romantiche e raffinate, sono disponibili in bianco, rosso e diverse tonalità rosa. Fioriscono solo in primavera, quindi, se nel vostro bouquet proprio non possono mancare, tenetelo presente al momento di scegliere la data.

  1. ROSE

La rosa, simbolo di amore per eccellenza, on le sue oltre tremila varietà e le infinite sfumature si conferma un classico intramontabile tanto per il bouquet della sposa quanto per qualsiasi elemento decorativo come le arcate floreali o i centrotavola.

  1. MARGHERITE

Fiore semplice primaverile dai petali delicati e dai colori vibranti adatto per tutte le future spose che intendo sposarsi nel mese di aprile con uno stile country e rustico. Molto carine e originali sono inoltre le composizioni con altri fiori di campo di diverse tonalità per donare dinamicità e colore all’evento.

  1. ORCHIDEE

Simbolo di femminilità e amore senza confini l’orchidea è il fiore preferito dalle spose che desiderano impreziosire il gran giorno con una nota chic e decisamente sofisticata. Sono perfette per decorare il luogo della cerimonia ma anche per la realizzazione di bouquet classici ed alternativi. Un esempio è quello a cascata, una vera tendenza dei matrimoni in primavera.

  1. ORTENSIE

La primavera è la stagione dei colori pastello e delle sfumature delicate, proprio ciò che contraddistingue le pregiatissime ortensie! Sono dei fiori pieni di volume e romantici e potrete farne un bouquet vaporoso nelle tonalità del blu e/o del rosa.

  1. GYPSOPHILA

La gypsophila è un altro di quei fiori che non può mancare in un matrimonio primaverile. Molto spesso viene inserito nei bouquet nuziali costituiti da rose o altri fiori ma non mancano le proposte che lo vedono come l’unico elemento della composizione. Perché non sceglierlo anche per i dettagli? Questi piccoli fiorellini bianchi rappresenteranno la soluzione perfetta per ottenere degli elegantissimi corsage o delle ghirlande floreali con le quali decorare l’ambiente della cerimonia o del ricevimento.

Hai già scelto i fiori, ma non hai ancora trovato il fotografo?

Massimo Canfora si contraddistingue per la professionalità e l’estrema qualità del lavoro finale, che è il risultato di un costante aggiornamento tecnico e della padronanza degli strumenti digitali. Il team opera su tutto il territorio regionale, così come fuori dal Campania offrendo un servizio impeccabile ed elegante.

Per maggiori info:

081 769 00 89
338 27 52 590
magazine_m@libero.it

Si sa, il cane è il migliore amico dell’uomo. Dunque un posto speciale al matrimonio se lo merita tutto.

Il desiderio di ogni coppia è quello di trascorrere il giorno del matrimonio con le “persone” più importanti della propria vita e tra queste, sempre più spesso, vengono annoverati anche i propri amici a quattro zampe. Si tratta di un legame profondo e intenso, dove il cucciolo risulta un componente della famiglia a tutti gli effetti.

In un giorno di festa come il matrimonio sono sempre di più le coppie che scelgono di avere Fido al proprio fianco.

Il cane risulta un ospite, spesso molto speciale, a tutti gli effetti, motivo per cui compare inevitabilmente in molte foto.

Stai cercando foto eleganti, semplici e spontanee, con scatti dinamici che vi permetteranno di godere di ogni istante della vostra cerimonia? Contattaci.

Ma come inquadrarlo, visto che gli scatti resteranno per sempre?

Nel segno dell’autenticità

Una delle doti più sorprendenti degli animali è la loro espressività, la capacità di far sorridere e assumere espressioni buffe esilaranti. Il cane da questo punto di vista per sua natura è davvero impareggiabile. Semplicemente non sa mentire e quando combina una marachella viene immancabilmente scoperto, con tanto di coda tra le gambe. Il cane potrà essere ritratto sia da solo sia con gli sposi e gli invitati, dando alle immagini quella nota allegra e colorata in più.

In movimento

Il cane si muove, farlo stare fermo può essere persino un’impresa. Non tutti gli esemplari amano mettersi in mostra o in posa. Meglio allora lasciarlo, ove possibile, libero e vedere come si comporta.

Non solo a colori

Il fascino del bianco e nero è noto, non a caso si tratta di una delle soluzioni più interessanti tra quelle disponibili per le foto del matrimonio. Perfetta per realizzare ritratti intimi, degli sposi e dei loro invitati. Perché non adattarla anche al cane?

Cosa da fare e non:

-Non chiamare il cane di continuo, in modo da non stancarlo.

-Inquadrare gli occhi in modo da trovare un punto focale importante.

-Preferire gli scatti in sequenza, uno dietro l’altro. In tal senso le tecniche per il reportage sono davvero eccellenti.

-Scegliere lo zoom, in grado di avvicinarsi e allontanarsi prontamente.

-Utilizzare un premio per le foto più classiche.

-Farsi aiutare dalla persona che si occupa del cane.

-Evitare l’uso del flash, sia perché le foto vengono meno bene sia perché per l’animale risulta particolarmente disagevole.

Lo studio fotografico di Massimo Canfora photography, grazie all’uso di uno stile di foto reportage, riuscirà ad offrirvi la possibilità di ricordare il vostro matrimonio come se fosse sempre ieri, vivendolo senza vincoli né stress.

Fissa un appuntamento e vieni a conoscerci:

081 769 00 89

338 27 52 590

magazine_m@libero.it

Le spose più attente alle tradizioni sanno che il giorno del loro matrimonio dovranno indossare una giarrettiera.

Le tradizioni che riguardano il matrimonio sono davvero tantissime, tra queste quella del lancio della giarrettiera. Ma cos’è e perché le spose indossano la giarrettiera?

Per un reportage fotografico unico della vostra storia, scegli Massimo Canfora.

La storia della giarrettiera

La prima volta che si è registrato il termine “giarrettiera” è stato nell’800 a.C., quando Eginardo descrisse gli elementi che facevano parte dell’abbigliamento di Carlo Magno. A quando pare, infatti, inizialmente la giarrettiera era un accessorio puramente maschile, e non era altro che un legaccio che serviva a tenere su le calze.

Nel XVIII secolo, poi, Edoardo III d’Inghilterra diede vita all’Ordine della Giarrettiera, designando quest’ultima come una delle massime onorificenze della corona, adornandola addirittura di gioielli e pietre preziose.

Nel XIV secolo, però, comincia il collegamento tra giarrettiera e matrimonio, grazie ad una superstizione che la considerava un amuleto portafortuna quando veniva tagliata dall’abito di una sposa per essere donata agli uomini. Dopo qualche tempo, per evitare di rovinare il vestito della sposa, quest’ultima indossava una vera e propria giarrettiera che a fine funzione veniva donata a un uomo che la legava al cappello come simbolo di prosperità.

Perché si indossa la giarrettiera al matrimonio?

La giarrettiera è ricca di significati e simbologie. In origine, la tradizione voleva che i familiari e gli amici degli sposi si recassero alla camera da letto degli sposi per avere in consegna la giarrettiera, come prova che il matrimonio venisse consumato.

Pian piano negli anni, la tradizione è diventata quella che è ancora oggi, con lo sposo che sfila la giarrettiera alla sposa per poi lanciarla affinché uno scapolo la afferri e si sposi entro l’anno. Un po’ come il lancio del bouquet.

Curiosità sulla giarrettiera

La giarrettiera va indossata sempre sulla gamba destra, poco sopra il ginocchio. Non deve essere troppo stretta, perché lascerebbe fastidiosi segni, ma nemmeno troppo larga, perché scenderebbe sulla gamba durante l’intero evento.

Inoltre, ci sono alcune regole da seguire:

-La giarrettiera sposa deve essere sempre regalata e mai acquistata e di solito sono le amiche a occuparsene.

-La giarrettiera sposa deve essere blu o avere qualche dettaglio di questa tonalità. Il blu infatti simboleggia la purezza ed è di buon auspicio.

Per il tuo servizio fotografico di nozze scegli Massimo Canfora, attento ai dettagli e a tutti i particolari che saranno degni di raccontare il vostro giorno più bello.

Scopri di più, guarda il nostro portfolio:

 

La promessa di matrimonio: il primo passo verso l’ufficializzazione della vostra unione

In passato, la promessa di matrimonio era il momento in cui il fidanzato chiedeva la mano della sua amata a suo padre, onorando ed ufficializzando la volontà di volerla al suo fianco per sempre.

Con il tempo questa usanza è andata piano piano trasformandosi in uno degli step da compiere prima di arrivare all’altare.

Con la promessa di matrimonio oggi la coppia si accorda nel passare da fidanzati a futuri sposi ed è il primo passo burocratico che la coppia deve compiere per avere il permesso di contrarre matrimonio.

Non hai ancora scelto il Fotografo di Napoli che racconterà le Tue Nozze?

Promessa di matrimonio: codice civile

La promessa di matrimonio è quel momento in cui per la prima volta i due futuri sposi concretizzano la volontà di sposarsi, presentando al comune di residenza di uno dei nubendi una serie di documenti necessari. Così come indicato nell’articolo 79 e seguenti del Codice Civile1, non si tratta di un contratto, infatti la promessa non obbliga i nubendi a contrarre matrimonio, ma è uno step necessario affinché avvengano le pubblicazioni.

Promessa di matrimonio: i documenti

Che abbiate scelto di convolare a nozze con un rito civile o religioso poco importa: la promessa di matrimonio è quella tappa obbligatoria per tutti che fisserete in Comune alla presenza di un funzionario incaricato.

Per prima cosa dovrete procurarvi la documentazione necessaria a procedere:

-documento di identità di entrambi;

-modulo di richiesta pubblicazione di entrambi;

-richiesta di pubblicazione del parroco/ministro di culto (nel caso di matrimonio religioso o concordatario);

-nulla osta al matrimonio (per cittadini stranieri);

-copia integrale dell’atto di matrimonio precedente corredata di annotazione della sentenza di scioglimento di matrimonio e sentenza di divorzio (in caso di seconde nozze);

-copia integrale dell’atto di matrimonio precedente, completa di annotazione a margine della sentenza della Sacra Rota (in caso di seconde nozze dopo un precedente annullamento);

-marca da bollo per pubblicazioni (una per ogni comune di residenza);

-marca da bollo per legalizzazione (solo per cittadini stranieri);

-marca da bollo per richiesta di matrimonio in altro Comune (solo se questo è il vostro caso).

Promessa di matrimonio: il testo che vi verrà letto

Conclusa la fase istruttoria con l’acquisizione della documentazione necessaria, verrà fissato un altro appuntamento per la pubblicazione di matrimonio, durante il quale verrà letto il processo verbale di pubblicazione2 e vi verranno fornite tutte le informazioni necessarie su come procedere.

La promessa di matrimonio è di fatto un atto civile che ufficializza il passaggio dallo stato di fidanzati a promessi sposi appunto. Alcune coppie scelgono di connotare questo appuntamento dandogli anche una grande valenza.

Anticamente la promessa di matrimonio veniva celebrata quasi come un matrimonio, si riteneva uno step così importante da essere ufficializzato e celebrato in grande, con una festa di fidanzamento.

Già da qualche anno però, e soprattutto dopo il 2020, il mondo del wedding ha subito radicali cambiamenti, le cerimonie si sono snellite ed i festeggiamenti restano solenni ma più intimi. Ed è così anche per la promessa di matrimonio il cui festeggiamento oggi si è ridimensionato ad una festicciola tra amici stretti e genitori o un semplice pranzo intimo tra i più stretti.

Per il tuo giorno più importante a Napoli e Campania scegli i servizi di Massimo Canfora.

Dai un’occhiata qui:

 

Il matrimonio 2022 e i colori pastello

Il ritorno alla natura ed alle cose semplici si riflette sui colori: fra i trend matrimonio 2022 troviamo le nuances pastello, che richiamano energia, pacatezza e positività.

La palette sui toni pastello per la stagione matrimoniale del 2022 comprende colori quali rosa cipria, azzurro baby, lilla, verde chiaro, giallo limone e rosa pesca.

In abbinamento a queste tinte le tendenze suggeriscono di osare con colori più audaci ed a contrasto, come ad esempio ocra, senape, arancione e burro.

Il matrimonio 2022 è minimalista

Contrariamente a quanto si possa pensare, il minimalista non è uno stile misero o banale, ma richiede una forte attenzione ad ogni dettaglio. Tutte le scelte vanno studiate accuratamente ed è perciò importantissimo affidarsi a un professionista del settore, come la wedding planner.

La tendenza minimal per un matrimonio 2022 prevede anch’essa una palette pastello, da abbinare a dettagli sul bianco o sui toni cromati. L’effetto sarà super chic, elegante e raffinato.

Il matrimonio 2022 è sostenibile: nozze eco-friendly.

Il matrimonio 2022 è all’insegna dell’ecosostenibilità: deve puntare su materiali riciclati, fiori in vaso e non recisi e, per quanto riguarda il cibo, a materie prime locali e biologiche. Tutto deve essere a km zero per ridurre l’impatto ambientale, nel totale rispetto della natura.

Il matrimonio 2022 è celebrazione serale

Altro trend in arrivo per il matrimonio 2022 riguarda le celebrazioni serali. Vedremo infatti celebrare molti matrimoni nel tardo pomeriggio o in serata, per favorire un’atmosfera più intima e magica. La luce calda del tramonto, lucine e candele accese possono creare una dimensione onirica, sospesa tra sogno e realtà, perfetta per un’occasione così unica e romantica come il giorno delle nozze, a patto però che l’illuminazione artificiale sia ben progettata e realizzata.

Qualunque sarà il vostro trend matrimonio 2022 preferito, Massimo Canfora ed il suo staff saranno felici di accompagnarvi nel giorno più importante della vostra vita.

Venite a scoprire un nuovo modo di ricordare il vostro evento, realizzato in modo semplice elegante e spontaneo

Per maggiori info:

081 769 00 89

338 27 52 590

magazine_m@libero.it

Il matrimonio in stile shabby chic sta conquistando sempre più coppie di futuri sposi!

Il matrimonio shabby chic è da diversi anni una delle scelte stilistiche più ambite dai futuri sposi; uno stile che è sempre più di moda e continua ad essere amatissimo per la sua delicatezza.

Nato negli Stati Uniti a metà degli anni ’80 del secolo scorso, ispirato all’omonimo stile di design d’interni minimalista e vintage incentrato sul riciclo di oggetti vecchi e antichi e diffusosi con successo tra le classi borghesi, il matrimonio shabby chic si è imposto grazie al suo stile romantico e un po’ retrò che predilige eventi ambientati principalmente all’aria aperta e caratterizzati da atmosfere elegantemente vintage e bohémien.

Il tuo giorno più importante raccontato con stile, cortesia, allegria e professionalità.

Lo stile fotografico adatto per lo shabby chic

Tutti gli elementi essenziali di un matrimonio, dai vestiti degli sposi, alle decorazioni, dagli inviti alle bomboniere, fino ad arrivare al servizio fotografico, devono necessariamente conformarsi all’atmosfera delicatamente vintage e avere quello spiccato tocco romantico, a cominciare proprio dal tipo e dallo stile delle foto che racconteranno l’evento.

In questo caso lo stile fotografico reportage è il più adatto per raccontare, attraverso le immagini, l’essenza informale e dai toni rilassati di un matrimonio shabby chic.

L’obiettivo del fotografo sarà quello di catturare momenti ed emozioni che facciano trasparire sentimenti spontanei, scatti che devono illuminarsi di luci soffuse e dai toni tenui, evitando sensazionalismi e immagini da evento mondano.

Tutto deve conformarsi ai colori tipici dello stile shabby come il rosa pallido, l’avorio, il bianco ghiaccio e il verde, con note più accese che però non devono mai prevalere ma, anzi, attirare l’attenzione solo come elementi di un insieme ben coordinato.

Se il matrimonio si volge all’aperto allora ci sarà una vera esplosione di tinte pastello su oggetti e decorazioni: il fotografo cercherà di cogliere l’essenza stessa di queste decorazioni dallo stile retrò.

E voi come state organizzando il vostro giorno più bello?

Possiamo parlarne davanti ad un buon caffè!

Richiedi un appuntamento:

Via A.Manzoni, 189 – Napoli

081 769 00 89

338 27 52 590

magazine_m@libero.it

La pioggia è il nemico numero 1 del tuo matrimonio?

Sposa bagnata, sposa fortunata! Un vecchio detto, ma valido ancora oggi per rincuorare le spose che incorrono in un matrimonio con pioggia proprio il giorno del fatidico “sì”. In effetti, il matrimonio in caso di pioggia può riservare piacevoli sorprese, se ci si dimostra flessibili e creativi.

Non importa che il cielo sia sereno o che il sole illumini la vostra location dei sogni: Massimo Canfora renderà magico ogni scatto della giornata ovunque voi siate.

Come fare con l’abito da sposa?

Per le spose che optano per l’abito bianco e lungo la pioggia può costituire un serio problema. Se le previsioni meteo danno pioggia per il giorno del matrimonio, è bene giocare d’anticipo e acquistare ombrelli di grandi dimensioni, magari bianchi oppure abbelliti da fantasie particolari; in questo modo non solo si garantirà un buon riparo dall’acqua, ma si darà anche un tocco di originalità al proprio matrimonio.

Se l’abito è corredato da un lungo strascico bisogna invece ricorrere alle damigelle d’onore o, in alternativa, a qualcuno degli invitati, per adempiere a questo importantissimo compito.

Trucco e parrucco a prova di pioggia

La pioggia può essere un nemico insidioso anche per il make up e per lo styling, se non si prendono le dovute precauzioni. Fortunatamente, oggi esistono cosmetici waterproof in grado di resistere persino alla pioggia più battente, così come lacche e fissanti capaci di mantenere una piega perfetta anche quando l’asticella del tasso di umidità sale a livelli preoccupanti.

Foto e location: come fare se piove?

Se si è organizzato il rinfresco all’aperto, è bene optare per un piano B: anche in questo caso, comunque, la pioggia può trasformarsi da problema in opportunità, offrendo la possibilità di personalizzare secondo il proprio gusto o in base al tema della festa tutti gli allestimenti interni.

Per quanto riguarda il vostro reportage di matrimonio sarà ugualmente perfetto! Non è vero che se piove non si possono immortalare i momenti più belli del proprio matrimonio. Anzi. Lo scintillio delle gocce di pioggia, le sfumature perlacee del cielo e – perché no – la comparsa di un arcobaleno che fa capolino dietro le nuvole sono tutti elementi in grado di rendere magico e artistico qualsiasi set per lo shooting del matrimonio, senza nulla da invidiare alle coppie che posano per gli scatti durante una giornata di sole.

Grazie ad una scelta oculata del fotografo a Napoli non dovrete infatti temere nemmeno del brutto tempo: egli saprà immortalare ogni singola emozione, anche all’interno di spazi chiusi!

Per maggiori info contattaci:

081 769 00 89

338 27 52 590

magazine_m@libero.it

Non esiste modo migliore per ricordare il giorno del matrimonio se non con un bellissimo album di nozze.

Da sfogliare da soli, o insieme a parenti e amici o, meglio ancora, in futuro coi propri figli, l’album di nozze racchiude sentimenti ed emozioni che, con il passare del tempo, saranno sempre vividi proprio grazie alle foto che hanno fissato nel tempo momenti magici.

Baci, abbracci, sorrisi, sguardi e situazioni particolari saranno catturati dall’obiettivo della fotocamera e trasformati in ricordi.

Stai cercando il migliore fotografo di matrimonio per te? Contattaci!

Ma cosa c’è da sapere sugli album di nozze?

Innanzitutto esistono diverse tipologie ovvero: l’album tradizionale, il fotoalbum e il fotolibro.

Album tradizionale

L’album di tipo tradizionale è quello più diffuso, realizzato in cartaceo e con la copertina in pelle, cartone lavorato o altro materiale adatto alla realizzazione del tomo.

Nel caso di album tradizionale, questo viene scelto dagli sposi o su un catalogo o direttamente nello studio del fotografo se questi ha a disposizione diversi modelli in campionario da sottoporre ai clienti.

La composizione vera e propria dell’album verrà realizzata dal fotografo stesso che, dopo aver ricevuto indicazioni dagli sposi che avranno scelto le foto da inserire all’interno, provvederà alla stampa delle stesse e le applicherà sulle pagine ritagliandole e procedendo via via, in questa fase totalmente artigianale e fatta a mano, fino all’inserimento dell’ultima foto.

Anche il tipo di carta può essere scelto: la tradizionale carta fotografica lucida o opaca, fino a supporti più esclusivi come carte fine-art, carte con lavorazioni particolari come filigrane o che presentano effetti perlati.

Non lasciare le foto più belle della tua vita senza album!

Fotoalbum

Il foto-album è realizzato stampando direttamente le foto tramite appositi software di impaginazione che permettono di comporre graficamente ogni singola pagina dell’album. Le pagine stesse possono avere dimensioni personalizzate, presentare elementi grafici e texture di contorno e abbellimento nonché brevi testi, poesie e aforismi. Inoltre possono essere realizzati alternando pagine stampate su carte diverse per rendere variegata e mai monotona l’esperienza che si ha nello sfogliare questo tipo di album di nozze.

Fotolibro

Il fotolibro è una specie di album fotografico realizzato in modo professionale ma che presenta tutte le caratteristiche di un libro. Si tratta di volumi di formato diverso, costituiti da pagine di carta fotografica o patinata leggera come quelle di un libro.

Alcuni professionisti tendono a equiparare fotolibri e foto-album, facendo intendere che si tratti di sinonimi, quando invece sono due prodotti che, per caratteristiche e realizzazione, sono completamente diversi. Tra i vantaggi del fotolibro c’è quello che tale tipologia di album può essere realizzato in diversi formati, con la possibilità di utilizzarlo anche come originale regalo che gli sposi fanno ai parenti più stretti o ai testimoni di nozze.

Massimo Canfora racconterà il vostro evento con uno stile semplice ed elegante. Il tutto verrà custodito in un raffinato album, che da sempre riesce a trasmettere sensazioni che singole foto non possono.

Per maggiori info:

081 769 00 89

338 27 52 590

magazine_m@libero.it

Nella classifica delle città italiane Napoli è tra i primi posti per il più alto numero di matrimoni celebrati negli ultimi anni.

Sposarsi a Napoli è il sogno di tante coppie che raggiungono la città da ogni parte del mondo per coronare il loro sogno d’amore.

Del resto Napoli e la sua magica atmosfera, regala emozioni straordinarie e speciali. Le location di matrimoni, poi, non mancano.

Che tu sia Napoletano o meno, ci sono alcune cose devi assolutamente sapere prima di organizzare il tuo matrimonio.

Il matrimonio a Napoli: usanze e scaramanzia

Non si può realizzare un matrimonio in vero stile napoletano se non si seguono una serie di piccoli e curiosi rituali tipici della tradizione partenopea. Tra questi: la sposa deve indossare qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo, qualcosa di prestato e qualcosa di blu ed il bouquet le deve essere regalato dalla suocera la mattina stessa del matrimonio; al termine della cerimonia nunziale è buona norma regalare agli invitati “ò fazzulett” (il fazzoletto), ossia un sacchetto di confetti alla mandorla; invece per tagliare le malelingue lo sposo deve inserire nel suo taschino un piccolo paio di forbicine rivolte verso il basso, mentre la sposa, all’uscita da casa, deve tagliare un nastro bianco.

Location da favola per un matrimonio a Napoli

Per rendere il matrimonio indimenticabile è fondamentale scegliere accuratamente la location in cui festeggiare il ricevimento, ed affidarsi ad un personale esperto e professionale che consenta ai neo sposi di rilassarsi e vivere con serenità il loro momento senza intoppi.

Dove fare le foto per il proprio matrimonio a Napoli

Più che una tradizione, un buon servizio fotografico, rappresenta ormai un vero e proprio must per conservare un ricordo indelebile del proprio matrimonio.

Stai cercando un fotografo per il tuo matrimonio a Napoli? Contattaci!

Fondamentale è una scelta accurata del luogo in cui ambientare il reportage di nozze. Napoli, per fortuna, offre una grande varietà di valide opzioni tra cui scegliere. I luoghi più gettonati per un servizio fotografico matrimoniale sono: il lungomare di via Caracciolo con il suo imponente Castel dell’Ovo, la zona di Posillipo, specialmente lo spiazzale antistante la Chiesa di Sant’Antonio a Posillipo da cui è possibile ammirare uno degli scorci più belli di Napoli, e ancora il belvedere di San Martino, il parco Virgiliano o la magnifica Piazza del Plebiscito.

Scegliere un fotografo napoletano significa affidarsi a lui anche nella scelta del luogo per un impeccabile servizio fotografico di matrimonio!

Scegli Massimo Canfora, soltanto una persona abile e talentuosa fotografa in ogni servizio fotografico il lato artistico del matrimonio.

Richiedi un appuntamento:
081 769 00 89
338 27 52 590
magazine_m@libero.it