Una fotografia racchiude un momento, questo col tempo si trasforma in un ricordo senza tempo.

Perché anche se abbiamo a disposizione l’intera gamma cromatica, si utilizzano fotografie in bianco e nero nel matrimonio?
I ritratti in bianco e nero hanno una forza, un’eleganza e un carattere che sono difficilmente raggiungibili nelle fotografie a colori.
Il bianco e il nero è la sintesi perfetta del contrasto di luce e ombra, che rappresenta la chiave di lettura fondamentale per ogni opera d’arte così come per ogni ritratto fotografico.
Un servizio di questo tipo rappresenta l’estetica per eccellenza e non ha bisogno di ritocchi particolari perché già di per sé rasenta la perfezione: il professionista deve essere dotato della sensibilità necessaria per cogliere la bellezza quando si presenta ai suoi occhi traducendola in immagine.
Inoltre, un’immagine monocromatica consente di rimanere più concentrati sul soggetto o sull’azione della fotografia stessa, eliminando di fatto tutte le distrazioni derivanti dai colori circostanti.
Anche l’illuminazione deve essere attentamente considerata per le foto del matrimonio in bianco e nero.
Una luce solare molto intensa può dare risalto alle rughe e aggiungere carattere al soggetto, mentre l’uso del flash può ringiovanire il soggetto di dieci anni.
Nonostante tutti gli accorgimenti e la tecnologia a disposizione fare belle fotografie del matrimonio dipende sempre e comunque dal buon gusto e dall’intuito dell’operatore nello scegliere l’inquadratura più valida e significativa.
Il bianco e nero risulta una scelta d’obbligo quando si vuole dare un tocco di classe alla fotografia, enfatizzando la luce naturale che disegna i soggetti o per creare un’atmosfera poetica ai protagonisti e gli scenari fotografati.
Stai cercando un professionista per le foto del tuo matrimonio? Contatta Massimo Canfora e crea un ricorso emozionante ed elegante del tuo matrimonio.