Damigelle della sposa e paggetti sono una tradizione molto antica, di cui anche i poeti latini parlano. In passato i paggetti prendevano il nome di Amorini mentre le damigelle della sposa erano chiamate le Grazie.

Amorini e Grazie accompagnavano la sposa nel tempio, con in mano delle piccole fiaccole.

Cosa fanno la damigella e il paggetto?

La tradizione vuole che il paggetto apra il corteo delle nozze portando le fedi sul cuscino e la damigella, dotata di un bouquet simile a quello della sposa, sparga dei fiori lungo il percorso; se abbastanza grande, può avere l’onore di sorreggere il velo della sposa.

Se la damigella è sola, cammina di fianco al paggetto. Se invece sono più di due, si sistemano in coppie della stessa altezza.

Come vengono scelti la damigella e il paggetto?

Generalmente i paggetti e le damigelle sono i figli di amici o parenti della coppia. Spesso, però, le coppie che si sposano dopo avere avuto già dei figli, se hanno l’età per farlo sono loro i candidati ideali e hanno un diritto di prelazione assoluto su tutti gli altri.

Damigelle della sposa in stile americano

Nel caso di damigelle in stile americano, non si tratta di bambine, ma delle migliori amiche della sposa, di solito quindi più o meno della sua età. La sposa sceglie un colore che le damigelle dovranno indossare, una tra le tonalità scelte come predominanti anche per il bouquet e gli allestimenti.

Stai cercando un fotografo di matrimonio a Napoli per il vostro grande giorno? Contatta Massimo Canfora!

La tradizione prevede che tutti attendano la sposa in chiesa, incluso lo sposo che la aspetta all’altare.

Il matrimonio è ricco di momenti emozionanti e tutto deve essere ben curato anche l’ingresso in Chiesa della sposa.

Cosa è importante sapere sull’ingresso della sposa in Chiesa?

  • Alla sposa è concesso un ritardo max di 15/20 minuti e, prima di entrare, è fondamentale che qualcuno si impegni a sistemarle velo e strascico.
  • La tradizione vuole che sia il padre a condurla verso lo sposo, ma in mancanza della figura paterna, si può commissionare l’incarico a qualunque componente di sesso maschile della famiglia.
  • Il Galateo vuole che si porti il bouquet con la mano sinistra all’entrata, per poi riprenderlo direttamente all’uscita.
  • Se la sposa indossa i guanti, questi vanno sfilati all’altare e posti accanto al bouquet.
  • L’ingresso in Chiesa prevede che i paggetti precedano la sposa, sistemati in fila per due, dove solo uno regge il cuscino delle fedi; segue quindi la sposa accompagnata dal padre; a chiudere il corteo ci saranno le damigelle che, nei loro abiti da cerimonia, avranno il compito di sistemare e reggere velo e strascico.

Grazie ad uno stile raffinato e spontaneo Massimo Canfora racconterà l’ingresso in chiesa con un servizio fotografico unico ed indimenticabile.

Scegliere la colonna sonora per il vostro giorno non è una scelta così scontata.

La musica dei wedding film è importante tanto quanto il video dato che fin da subito ne stabilisce l’atmosfera e la magia.

Un’ottima strada da seguire può essere quella di usare per il vostro video di matrimonio canzoni emozionali ed emozionanti, che hanno segnato il vostro amore.

Un grande errore è quello di scegliere basandosi solo sulle hit del momento, quelle che oggi sono dei tormentoni e domani finiscono nel dimenticatoio.

Inserite delle canzoni che vi sono rimaste nel cuore e che resteranno legate alla stagione delle vostre nozze, senza dimenticarvi dei grandi successi che resteranno colonne sonore intramontabili nonostante il passar degli anni.

È importante che il repertorio sia variegato, proprio perché è necessario includere vari generi che ben si prestano a raccontare i vari momenti della giornata.

Molti professionisti hanno un loro repertorio musicale che aggiornano col passare delle stagioni proprio per permettere agli sposi di scegliere con grande libertà.

Lasciatevi consigliare dal professionista, se lo avete scelto è perché vi fidate di lui.

Per maggiori info, contattate Massimo Canfora!

Può capitare che per motivi di lavoro, di tempo o semplicemente di voglia di essere marito e moglie il prima possibile, l’organizzazione del matrimonio abbia tempi di programmazione molto più brevi del previsto.

Organizzare un matrimonio in pochi giorni è possibile senza per questo compromettere la bellezza dell’evento.

Ovviamente, è fondamentale fissare un budget, lo stile e soprattutto cercare la location.

1.Organizzare i fornitori

È importante dedicare un’intera settimana alla ricerca e alla selezione dei fornitori.

Prima di tutto fate una lista di chi vi è indispensabile. Potete farvi aiutare da internet, cercando contatti via email o telefonicamente.

2.Confermare i fornitori

Successivamente, date conferma alla location, alla Chiesa, al fotografo, al videomaker, al catering, al fiorista, al DJ o a chi si occuperà dell’animazione. E infine, decidete chi si occuperà della vostra bellezza: fissate, quindi, il parrucchiere e il truccatore.

3.Invitare amici e parenti

Se non avete tempo di stampare e inviare le partecipazioni cartacee, il web vi dà la possibilità di inviare partecipazioni online, oppure attaccatevi al caro vecchio telefono e fate il giro delle telefonate.

4.Servizi indispensabili

Organizzare una cerimonia nuziale in un arco temporale piccolo non si dovrà di certo puntare sulla totalità dei servizi offerti, ma basterà individuare quelli più consoni per la buona riuscita dell’evento.

Hai già scelto location per la cerimonia, ristorante, l’abito degli sposi ed ora devi scegliere il fotografo per il tuo matrimonio? Contatta Massimo Canfora per scatti memorabili!

L’inverno regala un’atmosfera magica: neve, cristalli, agrifogli, candele e… Natale.

Organizzare un matrimonio invernale richiede una grande pianificazione!

L’inverno regala la possibilità di scegliere luoghi molto suggestivi per dirsi “Sì’’. Le location in alta montagna o le serre riscaldate al loro interno. Le ville vi permetteranno di usufruire di grandi spazi interni con giardini allestiti per il servizio fotografico; nei castelli si respirerà un’atmosfera fiabesca.

In un matrimonio invernale anche il tempo dona fascino e atmosfera: non c’è cosa più bella della neve per riempire gli occhi di fascino e stupore. E se non dovesse cadere dal cielo, potete sempre pensarci voi: noleggiate dei cannoni sparaneve e scegliete quando farli entrare in azione.

Le atmosfere invernali sono molto suggestive. Il freddo non deve impedirvi di organizzare un servizio fotografico all’esterno in cui i paesaggi innevati possono diventare il tocco magico per dare carattere e personalità ai vostri scatti.

Inoltre, un matrimonio invernale è molto più originale!

Solitamente, i matrimoni estivi ripropongono spesso temi molto simili, mentre i matrimoni invernali, grazie anche al periodo delle feste, permettono di sfruttare decorazioni più particolari che si ispirano alla calorosa atmosfera natalizia.

Per il tuo matrimonio invernale, scegli gli scatti romantici di Massimo Canfora!

Per regalare un ricordo unico e bellissimo ai futuri sposi, il fotografo di matrimonio dovrà essere bravo a catturare tutte le emozioni. Ma tra le tante foto da scattare ce ne sono alcune che, emozione o non emozione, devono essere presenti, come quelle dello sposo.

Solitamente nei matrimoni, la protagonista indiscussa è la sposa; tutte le attenzioni sono rivolte a lei, fin dai preparativi: trucco e ‘’parrucco’’, gli accessori, la preparazione, il velo, il bouquet. Sono quei momenti che dovranno essere immortalati con priorità assoluta.

Ma lo sposo?

É fondamentale includere nella lista di momenti da far catturare al fotografo di matrimonio anche i momenti più significativi dello sposo.

Quali sono le imprescindibili fotografie dello sposo?

-Il servizio fotografico di matrimonio inizia dal momento della preparazione dello sposo. Di sicuro lo sposo non sarà indaffarato a farsi realizzare il migliore make-up e acconciature, ma la compagnia di qualche parente o buon amico durante i preparativi non potrebbe che rallegrarlo. Che siano a casa o nella location di matrimonio scelta è lo stesso. L’importante è lasciar giocare lo sposo a fare il modello raccontando le sue emozioni. Sarà più bello in futuro guardare l’album di matrimonio insieme.

-Lui, davanti all’altare che aspetta la sua amata. La sua attesa e l’emozione che contraddistingue il momento, meritano senza dubbio una fotografia. Il fotografo dovrà catturare il primo sguardo e ultimo da fidanzati. Sarà lo sguardo più intenso e ammirato che vi sarete scambiati sino a quel momento!

-Brindisi alla nuova vita. Tra i tanti cin cin immortalati, ce ne saranno alcuni che vi faranno sempre sorridere, come quello dello sposo con i suoi amici e testimoni nel pieno dei festeggiamenti.

– Nei matrimoni, lo stage diving, o “tuffo dal palco”, tipico dei concerti musicali, che prevede che il cantante o uno dei musicisti si lanci sulla folla di fan sottostante, viene sostituito: non sarà infatti lo sposo a tuffarsi sugli amici ma saranno loro a sollevarlo da terra acclamandolo come se fosse un divo!

Un bravo fotografo specialista nei matrimoni sa sicuramente quali sono i momenti più importanti della giornata. Contatta Massimo Canfora!

Sempre più le foto in posa tradizionali di nozze fanno spazio al reportage da matrimonio.

Due modi per immortalare un matrimonio: le classiche foto in posa e gli scatti rubati.

Il wedding reportage è uno stile che si propone di raccontare una storia limitandosi a catturare scene, dettagli ed emozioni così come gli vengono presentate.

L’intervento del fotografo sarà minimo se non inesistente, ma d’altra parte implica grande bravura, professionalità e un occhio artistico ben allenato.

Le fotografie sono reali, naturali e senza alcuna posa: il modo migliore per imprimere emozioni e stati d’animo, come i vostri occhi mentre pronuncerete le promesse d’amore.

La vera fotografia di reportage è molto più di una bella foto. L’estetica conta, tuttavia le immagini devono possedere di più, devono creare una connessione emotiva se vogliono superare la prova del tempo, qualcosa che nella fotografia tradizionale “in posa” non sempre avviene.

Fondamentale è l’empatia e complicità tra fotografo e sposi. Un fotografo deve dare serenità e sicurezza.

Desiderate anche voi un wedding reportage per ricordare il giorno più bello della vostra vita? Lasciatevi ispirare dai meravigliosi scatti emozionali di Massimo Canfora!

Una buona pianificazione è la base per una perfetta riuscita del matrimonio.

L’organizzazione di un matrimonio con largo anticipo è la chiave per realizzare delle nozze in piena tranquillità e, soprattutto, ordine.

-Innanzitutto è fondamentale decidere la data, quindi scegliere la stagione e il mese, tenendo in considerazione che non sempre la data preferita sarà quella definitiva: dipenderà dalla disponibilità della chiesa o del comune scelto.

-Fare la lista degli invitati, questo aspetto è molto importante per comunicare con i fornitori per location e catering, quando chiederanno per sommi capi il numero degli invitati all’evento.

-Scegliere la location, riflettendo sul tipo di cerimonia. Stilare una lista di location possibili per il rito civile e le chiese a cui siete affezionati per quello religioso. Fissate quindi i vari appuntamenti per visitarle e fate la vostra scelta definitiva: luogo, giorno e ora.

-Stabilire lo stile dell’evento: country chic o elegante? Sono fattori molto importanti.

-Ingaggiare i fornitori: Wedding planner, fotografi, videografi, musicisti, quanti professionisti da dover scegliere! I fornitori da bloccare con largo anticipo sono generalmente il wedding planner, il fotografo (specie se molto quotato), il DJ o la band musicale. Seguono poi il fiorista che sarà il responsabile degli addobbi floreali per la location della cerimonia e del banchetto, oltre al famigerato bouquet di fiori della sposa.

-Organizzare pratiche burocratiche: prendere nota dei documenti necessari e delle pratiche burocratiche da compiere per l’organizzazione del rito religioso e civile. Anticipare questa fase è la scelta più sensata in quanto perché l’imprevisto può sempre capitare.

-Scegliere testimoni e damigelle: comunicare ai prescelti questo ruolo così importante così che abbiano tempo per potersi organizzare.

State cercando un fotografo matrimonio? Contattate Massimo Canfora, racconterà il giorno del vostro matrimonio, con stile semplice ed elegante, attraverso scatti memorabili!

L’autunno è considerato una stagione piena di romanticismo che ha ispirato pittori, poeti e musicisti. L’autunno porta con sé moltissimi colori caldi e affascinanti che sicuramente possono valorizzare il giorno del matrimonio.

Un matrimonio celebrato durante il periodo autunnale gode del fascino di questa stagione, che si accende grazie ai colori cangianti della natura.

Colori

I colori scalderanno anche la più grigia delle giornate. La natura, in questo periodo, sfoggia un meraviglioso repertorio di colori. Sfumature dal giallo al rosso, arancione, viola, accenderanno gli ambienti dando vita alle decorazioni per la tavola e in giardino. Prendete spunto dalla natura circostante per realizzare gli inviti matrimonio o qualsiasi altro elemento grafico delle nozze.

Location

Se pensate di festeggiare in un luogo che possa raccontare tutta la magia di questa stagione scegliete una location in campagna: le vigne a settembre e ottobre sono un concentrato di pura bellezza; i boschetti si vestono di incanto.

Halloween

Halloween è ormai entrata a pieno tra le festività celebrate in Italia. Se amate questa festa, circondatevi di tutti gli elementi più belli di questa festività: dalle zucche decorate ai cappelli; dalle escort card con chiavi antiche a alle candele nere e dorate per una giusta atmosfera; dai bouquet di fiori a un make-up sposa accentuato sui toni del viola e bordeaux.

Sapori autunnali

Tartufi, funghi, caciotta di primo sale, vino novello, olio, melagrane e castagne: sposarsi in autunno significa portare l’autunno anche in tavola! E inoltre, sarà anche compito vostro, progettando corner speciali in tema con la stagione: vin brulè, vellutate, degustazione di infusi e cioccolata calda, marron glacé, confetti al liquore e dolci caserecci fumanti.

Fotografie

Nei matrimoni autunnali, la luce ed i colori si fanno più caldi e meno netti: l’ideale per delle belle foto di matrimonio. L’ album di nozze sarà un tripudio di sfumature, uniche e magiche, come gli attimi di un giorno così speciale

Stai cercando un fotografo matrimonio a Napoli? Contatta Massimo Canfora!

Uno dei fornitori a cui non si può e deve assolutamente rinunciare è il fotografo, colui che cattura i momenti più emozionanti e li trasforma in immagini, creando i ricordi del matrimonio.

La scelta del fotografo per il matrimonio è una decisione importante. Il fotografo trascorrerà con voi tutta la giornata del matrimonio e spesso trovare quello che risponde alle proprie esigenze può risultare difficile.

Come si fa a scegliere?

Non scegliere in base alla zona.

Una volta, ci si rivolgeva al fotografo di quartiere o del paese. Oggi, invece, basta cercare in internet per trovare un elenco dei fotografi più vicini. Il consiglio è di non limitare la ricerca ai fotografi della propria zona, perché ci sono tanti professionisti che lavorano in tutta Italia e si spostano volentieri.

Scegli, se le foto ti piacciono.

È bene sfogliare le varie gallery presenti sul sito del professionista. Un fotografo serio avrà sul suo sito delle pagine che mostrano l’estratto di servizi completi dei suoi matrimoni. Le immagini devono trasmettere emozioni.

Lo stile fotografico

Uno degli aspetti che caratterizza molto la scelta di un fotografo è lo stile del servizio fotografico. La tipologia di fotografia di matrimonio può essere suddivisa in due macro categorie: il reportage e la posa.

Reportage

Foto naturali. Nel caso del reportage il fotografo eseguirà un servizio fotografico provando ad essere “invisibile”, cioè documentando e cogliendo gli attimi senza interferire con gli eventi.

Pose

In uno stile posato, invece, il fotografo avrà la completa gestione dei vari momenti della giornata e chiederà agli sposi ed ai loro ospiti di posizionarsi, creando composizioni a secondo del suo gusto e del suo modo di esprimersi.

Il preventivo

Il preventivo di un servizio fotografico deve essere trasparente ed esaustivo sotto ogni aspetto.

Solitamente, il preventivo di un servizio fotografico matrimoniale deve comprendere:

le ore di copertura del servizio

il numero dei fotografi presenti

cosa verrà consegnato dopo il matrimonio

quante foto e su che supporto (ad es. album, chiavetta usb, galleria online etc.)

se le foto consegnate saranno in alta risoluzione

le tempistiche della consegna, ecc.

Il matrimonio è uno dei momenti più importanti ed indimenticabili della vita. Affidarsi a dei professionisti risulta essere fondamentale per ottenere delle fotografie che sappiano raccontare le emozioni di un giorno speciale. Contatta Massimo Canfora!